Buosi Torino

Buosi1 Buosi1 Buosi1 Buosi1 Buosi1
1 False

Venini

La storia di Venini racconta un affascinante percorso d'arte e passione per il vetro che ha ammaliato e coinvolto artisti, designer, collezionisti ed estimatori da tutto il mondo.

Il nome Venini compare per la prima volta a Murano nel 1921, quando due personaggi molto atipici, l’antiquario veneziano Giacomo Cappellin e l’avvocato milanese Paolo Venini (il quale aveva una lontana tradizione familiare nella lavorazione del vetro) pongono le basi di quella identità stilistica che vive ancora oggi.

Il grande successo dei “Vasi Venini” viene coronato nel 1925 alla Grande Esposizione Internazionale delle Arti Decorative di Parigi. Dagli anni ’20 ad oggi numerosissimi artisti hanno collaborato ad accrescere la fama e rendere unico il connubio Venini - Murano: Zecchin Martinuzzi, Buzzi, Scarpa, Ponti, Bianconi, Magistretti, Sarpaneva, Sottsass, Mendini, Aulenti, Dordoni, Vigna … solo per citarne alcuni.

 

Presente presso il flagship store in C.so Re Umberto, 11
Presente presso il concept store in Via Angrogna, 16

1146venini-veronese-rosso.jpg

VERONESE ROSSO

Il Veronese fu soffiato per la prima volta nel 1921 su intuizione del pittore Vittorio Zecchin, il quale trasse ispirazione dal dipinto "l'Annunciazione della Vergine" di Paolo Veronese. Tiratura limitata N. 5/99.

Dettagli
VERONESE.jpg

VERONESE VERDE

Il Veronese fu soffiato per la prima volta nel 1921 su intuizione del pittore Vittorio Zecchin, il quale trasse ispirazione dal dipinto "l'Annunciazione della Vergine del 1580 di Paolo Veronese. Il successo che ottenne lo rese logo di Venini per molto tempo.

Dettagli
Venini-balloton.jpg

Balloton

Forma ideata nel 1970, il Balloton è vetro soffiato e lavorato a mano con applicazione a caldo del tradizionale "filo" colorato nella parte superiore dell'oggetto.

Dettagli
fazzoletti_limited-90_z1.jpg

Fazzoletti

Ideati da Fulvio Bianconi nel 1948, i Fazzoletti Opalini sono un'icona tipicamente Venini. Presenti in ogni pubblicazione, esposizione ed in molti musei nel mondo, i Fazzoletti sono soffiati e lavorati a mano, in modo da ottenere ogni volta un pezzo assolutamente unico.

Dettagli
4_VASI_DEC_31978-B-1.jpg

RITAGLI

Vaso in vetro soffiato con ritagli applicati a caldo. Design di Fulvio Bianconi, 1989. Tiratura Limitata N. 1.

Dettagli
1462_OPALINI706082238___Copia.jpg

Opalini

Un'altra forma iconica di Venini, targata 1932, con soffiatura e lavorazione a mano tesa ad ottenere pezzi irripetibili. Linee essenziali ed eleganti compongono il concept degli Opalini.

Dettagli
VENINI_Giotto-nero-A-Mendini.jpg

Giotto

Edizione limitata in 119 opere numerate in numero arabo + 5 in numero romano, opera realizzata nel 2005. Pezzo n° 19/119. Scultura in vetro opalino bicolore soffiato e lavorato a mano in colore nero e lattimo, successivamente inciso. Ali applicate e lavorate con vetro multicolore.

Dettagli
shanghai-venini.jpg

Shanghai

Collezione ideata nel 2010 da Francesco Lucchese, Shanghai presenta una lavorazione in bicolore con applicazione a caldo di cannette colore lattimo.

Dettagli
354_anni_trenta.jpg

Anni 30

Un classico dalle forme avvolgenti, la collezione Anni '30 è un ulteriore esempio della di soffiatura e lavorazione sullo stile Opalini.

Dettagli
venini selena.jpg

Lampada Selena

Emmanuel Babled ha realizzato per Venini Artlight questa lampada di stampo decisamente moderno, ottenuta sovrapponendo quattro diversi strati di vetro a spessore variabile. La luce, filtrando attraverso di essi, rivela ulteriori tonalità e toni soffusi.

Dettagli
venini decò.jpg

Déco

Questa particolare collezione, firmata da Napoleone Martinuzzi e risalente al 1930, presenta uno stampo decisamente innovativo per l'epoca, ponendosi ancora oggi nella categoria di realizzazioni "moderne" di Venini.

Dettagli
venini geacolor.jpg

Geacolor

Celebre opera di Gae Aulenti del 1995, questa singolare realizzazione è diventata una delle icone moderne di Venini. La particolare forma e il modo in cui i colori si incontrano e mischiano le ha valso l'esposizione nei musei d'arte di tutto il mondo.

Dettagli
clessidra.jpg

Clessidre

Nel 1968 Paolo Venini ebbe l'intuizione delle "Clessidre": due coni simmetrici di colore differente uniti con lavorazione Incalmo nella parte stretta, quella di unione, in modo da risaltarne la complessa esecuzione manuale. L'opera è in edizione limitata in 199 opere per colore.

Dettagli
venini bolle.jpg

Bolle

Realizzata da Tapio Wirkkala nel 1966, "Bolle" è un ottimo esempio di lavorazione Incalmo, qui realizzata in varie forme e colori.

Dettagli